Benvenuti nella nuova sezione dedicata alle case history. Scopriremo il caso di Palazzo dei Mercanti, un progetto che ha raggiunto risultati straordinari nel settore.

Vedremo come Palazzo dei Mercanti ha raggiunto gli obiettivi prefissati, diventando un modello di successo e innovazione.

Questo è il primo di vari articoli in cui parleremo di casi pratici di collaborazione con i nostri clienti che hanno portato poi a risultati concreti all’interno delle loro strutture.

Oggi infatti siamo entusiasti di condividere un’intervista esclusiva con Matteo di Sabatino, amministratore di Palazzo dei Mercanti e Palazzo Guiderocchi.

La nostra missione è quella di fornire soluzioni personalizzate e strategie innovative nel settore alberghiero, e nulla ci rende più orgogliosi che ricevere il feedback da parte dei nostri clienti. In questa intervista, Matteo ci racconta la sua esperienza di collaborazione con noi e i traguardi raggiunti.

Di seguito la trascrizione dell’intervista e il video completo per scoprire come abbiamo contribuito a questo successo.

L’intervista a Palazzo dei Mercanti

Domanda: Grazie per essere qui oggi. Chi è Matteo Di Sabatino?

Matteo: Mi chiamo Matteo Di Sabatino, sono l’amministratore del gruppo DSB che gestisce sia la dimora storica e Spa Palazzo dei Mercanti, che l’hotel Palazzo Guiderocchi, sempre ad Ascoli Piceno.

D: Hai piacere di darci qualche info in più su Palazzo dei Mercanti?

M: Certo, Palazzo dei Mercanti è una dimora storica che nasce come spin off imprenditoriale nel 2011. È una dimora storica in un palazzo di rilevanza monumentale ad Ascoli Piceno. È composta da 25 camere, tra camere, suite e suite spa.

 

D: Come definiresti l’esperienza con noi?

M: HRM è stata un elemento di crescita sia personale che imprenditoriale. Abbiamo trovato in HRM delle persone di fiducia con cui condividere scelte e visioni imprenditoriali. È stato indubbiamente uno degli elementi di successo del progetto di Palazzo dei Mercanti e di Palazzo Guiderocchi.

D: Qual è il valore aggiunto che hai riscontrato da questa collaborazione?

M: Innanzitutto, la totale aderenza con il mercato e la quotidianità imprenditoriale. Poi una grande capacità di evoluzione, di rimanere al passo con i tempi. E non ultima, una completezza in termini di ambito, riuscendo perciò a colmare le molteplici esigenze che si vivono all’interno all’interno di un’impresa.

D: Quali sono tre aggettivi per descrivere la collaborazione?

M: Direi concreta, proficua e forte, anche in termini di fiducia.

 

D: Hai piacere di condividere i risultati raggiunti grazie alla collaborazione?

M: Certo. La nostra esperienza nel mondo dell’hospitality nasce proprio nel 2010, quando da neofiti abbiamo cercato in HRM quel know-how che non potevamo avere, ovviamente. Partiti come spin off imprenditoriale, oggi invece l’hospitality è diventato il core business della nostra attività. Abbiamo registrato, ovviamente rapportato al nostro contesto, dei risultati significativi sia in termini di occupazione annuale, registrando ormai da diversi anni un’occupazione superiore all’80% su base annuale, sia in termini di volumi e non meno importante, in termini di customer satisfaction, perché appunto Palazzo dei Mercanti si è sempre contraddistinta per un’altissima qualità del servizio.

Siamo assolutamente soddisfatti ed HRM è sicuramente parte di questo successo.

D: Grazie Matteo per la collaborazione e per il tuo feedback.

La videointervista a Palazzo dei Mercanti

Vuoi vedere il video completo dell’intervista? Lo trovi qui:

E tu? Hai un progetto che vuoi condividere e su cui vuoi scoprire quale potrebbe essere il nostro contributo?

Continuate a seguirci per altre interviste, approfondimenti e consigli utili nel nostro blog!