Hospitality Trends 2024: quali tendenze in un mondo turistico in continua evoluzione

Come tutti gli anni ci ritroviamo qui a scrivere quali saranno gli Hospitality Trends 2024.

Sebbene gli ultimi due anni siano stati molto positivi per le strutture ricettive, con l’avvento del nuovo anno e delle difficoltà geopolitiche mondiali, è d’obbligo interrogarsi sulla stabilità delle tendenze emergenti.

Mai come quest’anno, infatti, l’industria dell’ospitalità si trova a navigare un mare di cambiamenti, dovendo affrontare sfide importanti, non solo legate alle AI ma purtroppo anche a crisi globali, inflazione e conflitti, che gettano ombre di incertezza sul futuro.

Malgrado queste basi vogliamo però essere ottimisti e positivi, ragion per cui abbiamo provato a ragionare su come le prospettive chiave e le tendenze del settore possano integrarsi con il contesto attuale.

Ecco una raccolta di quelli che sembrano essere gli Hospitality Trends 2024.

L’evoluzione degli spazi

Lo avevamo detto anche negli anni passati: l’avvento della pandemia e la nascita del “bleisure” , qui l’articolo in cui ne parlavamo, ha spinto definitivamente gli imprenditori ricettivi alla creazione di spazi adattabili per lavoro e svago.

Le strutture alberghiere stanno investendo in servizi come aree di co-working, Wi-Fi veloce e attività post-meeting, basti pensare all’esplosione dei servizi Spa o delle Spa Suite, per soddisfare le esigenze dei loro ospiti, che potrebbero preferire viaggi più vicini, accessibili e confortevoli

Parola d’ordine Experience

Sì perché oramai tante strutture hanno le camere belle e/o ristrutturate, in poche invece hanno creato una experience importante.

Le persone cercano esperienze autentiche, di vita vissuta tutti i giorni.

Questo trend è in costante aumento e spinge i turisti a sostenere le comunità locali e a cercare autenticità nelle destinazioni, con un occhio in particolare a quelle ancora non di primo piano.

Questa tendenza si rafforzerà con la crescente incertezza globale, poiché i viaggiatori potrebbero preferire esperienze di prossimità rispetto a viaggi di lungo raggio.

AI e tecnologie sempre più presenti

L’integrazione della AI è diventata un must nell’ospitalità moderna.

Diverse le sue applicazioni: dal riaffermarsi dei servizi di concierge virtuali sino all’utilizzo di chatbot, dai sistemi di risposta automatica alle richieste di preventivo ai software di gestione del pricing, tutto ciò rappresenta un’evoluzione a cui dare importanza ma anche a cui fare molta attenzione.

Il rischio di una standardizzazione eccessiva e di una mancanza di controllo (in particolare sul pricing e le vendite) rischia di snaturare l’anima della tua struttura!

Risorse umane e Welfare

Non senza polemiche, negli ultimi tre anni le strutture ricettive hanno fatto fatica a reperire, nei diversi reparti, collaboratori professionali e specializzati.

Questo ha forse portato ad un cambio di paradigma negli imprenditori.

Il benessere dei collaboratori è diventato un obiettivo centrale, con flessibilità, benefici e formazione al centro delle strategie aziendali.

Anche nelle strutture stagionali.

Affrontare questa sfida con attenzione alla diversità e inclusività crea spazi di lavoro sicuri e accoglienti, contribuisce a mantenere la forza lavoro impegnata e soddisfatta.

E il business, unito alla soddisfazione degli ospiti, ne guadagna senza ombra di dubbio!

Wellness, benessere e salute:

Diversi studi e ricerche di settore ci confermano che il turismo orientato alla cura di sé, un mercato da oltre 1.500 miliardi di euro (si hai letto bene, millecinquecento miliardi di euro), è in crescita.

Come abbiamo detto prima a proposito degli spazi, tutto ciò è certificato dall’esplosione delle Spa e delle Spa Suite, e dai numeri di crescita di questi ultimi due anni del turismo termale. Tante strutture di questo settore infatti, anche zone per così dire in decadenza, hanno segnato tassi di crescita doppi rispetto a strutture pari categoria in altri contesti.

I servizi alla persona, la sicurezza e il benessere degli ospiti diventano quindi priorità assolute, rendendo questa tendenza ancora più rilevante.

Sempre più Sostenibilità, in tutti i sensi

La sostenibilità guida il futuro dei viaggi, con le catene alberghiere che espandono gli sforzi verso cambiamenti operativi e strategici.

In un periodo di incertezza globale, la sensibilità ambientale, ma anche quella umana (welfare e persone) oltre che economica, riflette le richieste crescenti degli ospiti moderni e futuri.

Cyber Security e non solo:

Con la crescita della digitalizzazione, la crescente attività di cyber attacks e di truffe digitali, la sicurezza informatica è diventata cruciale.

In un contesto di incertezza globale, la fiducia nei sistemi di sicurezza informatica diventa ancora più importante, con investimenti in cyber security necessari a garantire un ambiente sicuro per gli utenti e per gli ospiti delle strutture.

Questo tema purtroppo, oltre ad essere centrale per le strutture ricettive, è quantomai di attualità per i grandi player del turismo (vedi Booking.com e gli attacchi subiti in queste ore), le destinazioni e i mezzi di trasporto.

 

E voi siete pronti a fronteggiare i cambiamenti che ci aspettano nei prossimi anni?

A presto

Giovanni