Fidelizzare i clienti Business: quali strumenti utilizzare

Fidelizzare i clienti business: quali strumenti utilizzare

Riuscire a fidelizzare i propri clienti è un problema di ogni albergatore.
Soprattutto per determinate categorie.
Infatti, se è relativamente facile per chi viaggia con la famiglia e i bambini, lo è molto meno per i clienti business.

Un segmento che, da sempre, tende ad essere poco fidelizzato verso una struttura alberghiera.
Ma rubargli il cuore non è impossibile.

Oggi ti spiegheremo come mettere in piedi un buon programma fedeltà e quali sono gli strumenti migliori da utilizzare.

La situazione italiana

La fidelizzazione è importante per fare in modo che la clientela business continui a soggiornare all’interno del tuo hotel.

È vero però che nella maggior parte dei casi questi programmi sono utilizzati dalle grandi catene.

Non è detto però che anche gli hotel più piccoli, o indipendenti, non possano farne uso.

Riuscire a fidelizzare il settore business è molto importante, perché permette di ottenere un maggior numero di prenotazioni dirette.

Ma molti albergatori preferiscono non investire in programmi di fedeltà, proprio per la difficoltà nell’ottenere buoni risultati.

Secondo i dati raccolti da Accorhotels circa l’80% dei viaggiatori business non è iscritta con la propria azienda ad un programma fedeltà presso qualche hotel.

Una buona parte degli intervistati, circa il 60%, vorrebbe però farlo.

Il motivo, principalmente, sono le offerte vantaggiose sulle camere.

Per chi lavora e ha la necessità di prenotare una camera in hotel, potrebbe essere incentivante sapere che la propria azienda ha aderito a un programma fedeltà.

E decidere, di conseguenza, di prenotare in una struttura se questa garantisse le tariffe più convenienti.

Inoltre, i punti fedeltà maturati possono poi essere utilizzati sia per altri soggiorni business che per soggiorni leisure, oppure per una combinazione di entrambi.

Questo porterà ad una inevitabile fidelizzazione sia del segmento business ma anche di quello leisure (che vedremo nel prossimo articolo).

Fidelizzare i clienti

Fidelizzare i clientiNel mercato italiano, dove esistono tantissimi hotel indipendenti e non molte strutture di catena, non è così facile mettere in pratica un programma fedeltà efficace, soprattutto per i clienti business.

Ma non è vero che non si possa costruire un programma fedeltà anche per piccole realtà.

Come ti abbiamo evidenziato prima, ci sono molti professionisti e aziende che hanno dimostrato un interesse verso questo tipo di programma.

Questo perché è possibile usufruire di alcuni benefit, come sconti particolari su camere, possibilità di accumulare i punti fedeltà da parte dell’azienda o spazi offerti per organizzare riunioni ed eventi nello stesso hotel o in altre strutture convenzionate.

I punti fedeltà sono ovviamente un aspetto importante per incentivare le prenotazioni presso la stessa struttura, o altre strutture della stessa catena, ma sono solo una piccola parte di una strategia.

Molti viaggiatori infatti dichiarano di prenotare la tariffa più conveniente, anche se la struttura che la propone non fa parte di un programma convenzionato.

Il prezzo risulta essere uno dei ganci più efficaci. Questo però non ti deve portare ad entrare nel circolo vizioso “dell’euro meno”.

Ricorda che devi sempre far arrivare nel modo giusto il valore del tuo prodotto. A quel punto il prezzo non sarà più elemento determinante.

Se hai intenzione di fare un piano fedeltà business quindi fai attenzione anche a questi aspetto.

Quali servizi e benefit offrire a chi viaggia per lavoro

Quali servizi benefit offrireUn programma fedeltà, oltre che su tariffe convenienti, si basa anche su alcuni servizi e benefit speciali pensati proprio per chi viaggia per lavoro.

Quelli più interessanti sono le sale meeting, le connessioni veloci e gli spazi di lavoro accoglienti e, magari, con tanta bella luce naturale.

Su quest’ultimo punto: è utile, ma non fondamentale avere una sala meeting.

Oggi, sempre di più con lo smart working, sono tante le persone che lavorano anche dall’hotel.

Questo fa sì che lo spazio di lavoro possa essere anche un luogo “liquido”, uno spazio comune che comprende la caffetteria, una zona living e tanto altro.

Anche un buon servizio di assistenza 24h può essere un incentivo, così come i premi che si potranno ottenere dopo un certo numero di soggiorni.

L’importante, quando si crea un programma fedeltà, è che offra un reale vantaggio per l’ospite.

Che sia pensato in un’ottica di risparmio o di comfort reale percepito, ad esempio con un late check out.

Quali strumenti utilizzare

All’atto pratico, ci sono alcuni strumenti che puoi utilizzare per fidelizzare i tuoi ospiti, non solo business.
Ecco quali sono:

1. Esperienza di viaggio
2. Programma di fidelizzazione personalizzato
3. Servizi esclusivi
4. Premi
5. Condivisioni social e gaming

1. Esperienza di viaggio

Chi viaggia, non importa se per lavoro o per piacere, cerca un’esperienza unica. Questo significa solo una cosa: attività particolari, un’escursione o un tour enogastronomico che sia, per rendere speciale e indimenticabile il soggiorno.

Questo inoltre può essere un punto di forza per quelle strutture Business che stanno diventando pian piano “Bleisure”.

2. Programma di fidelizzazione personalizzato

Tutti vogliono un servizio tagliato su misura, lo stesso vale anche per il programma di fidelizzazione, che dovrà essere gestito in base alle particolari esigenze dell’ospite.

Proponendo un programma fedeltà personalizzato avrai la possibilità di aumentare le possibilità di adesione.

3. Servizi esclusivi

Per offrire un servizio davvero esclusivo ricordati di inserire all’interno del programma fedeltà alcune facilities esclusive.

Non devono poter accedervi tutti i clienti, ma solo quelli che hanno deciso di associarsi.

Qualche esempio: l’uso del wi-fi gratuito più veloce in alcune aree dell’hotel, la modifica o la cancellazione della prenotazione, oppure il check out/check in con orario flessibile.

4. Premi

A volte, se il piano fedeltà è attuato da un hotel indipendente, un ospite potrebbe avere più difficoltà a collezionare punti.

Quindi un premio istantaneo potrebbe essere una buona idea per incentivare questa pratica.

Un buon esempio potrebbe essere un immediato 10% di sconto per un massaggio o un servizio, un drink di benvenuto o tutto ciò che possa venirti in mente che sia ad alto valore per l’ospite.

5. Condivisioni social e gaming

Utilizzare i social per condividere esperienze che vengono fatte in hotel, o come una forma di gaming, può essere una buona idea.

La condivisione con altri membri del programma potrebbe innescare meccanismi psicologici che generano l’aumento delle prenotazioni e dell’up-selling di servizi.

Perché fidelizzare i tuoi ospiti

Perché fidelizzare i tuoi clientiInnanzitutto fidelizzare un ospite è utile nell’ottica di un contenimento dei costi.

Acquisire un nuovo cliente comporta un dispendio maggiore, economico e di energie, rispetto al fidelizzare una persona che è già stata nel tuo hotel.

Inoltre, i clienti fidelizzati prenotano direttamente.
Questo ti permette di risparmiare sulle fee pagate alle OTA.

E tu cosa stai facendo per fidelizzare i tuoi ospiti?

Se vuoi condividere le tue esperienze con noi non ti resta che commentare e condividere l’articolo.

A presto!

Giovanni

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *