Facebook per Hotel: come gestire al meglio la tua pagina

Facebook per Hotel

Se hai un hotel ti sarai sicuramente già scontrato con l’esigenza di avere una fan page su Facebook, con la difficoltà nel gestirla al meglio, e di conseguenza ottenere qualche risultato.

Oggi vogliamo darti qualche suggerimento utile, ma soprattutto pratico, per come farlo nel migliore dei modi.

Spesso infatti si fa l’errore di pensare che Facebook sia uno strumento marginale, poco più di un giochino, ma quello che viene fatto su questa piattaforma è un lavoro vero e proprio e non puoi permetterti di improvvisare.

Perché è così importante una pagina Facebook

Perché è importante avere una pagina facebookPensare di avere un hotel e di non utilizzare Facebook per promuoverlo è impossibile.

Chiunque, prima di prenotare una vacanza in hotel, controlla la pagina Facebook, per curiosare tra post e foto della struttura.

Inoltre, sulla pagina Facebook un potenziale cliente troverà: il racconto dell’albergo, le informazioni di contatto, le opzioni di prenotazione, le recensioni e tanti altri dettagli che potranno invogliarlo a prenotare la vacanza proprio nel tuo hotel.

Le strutture turistiche sono tra quelle che hanno ottenuti i benefici maggiori dalla comunicazione su Facebook.

Purtroppo però mi accorgo sempre più spesso che non sono in tanti ad utilizzare Facebook come si deve.

Ma oggi ti spiegheremo noi come fare.

Il primo passo

Il primo passo da compiere, come per tutto, è darsi un’occhiata intorno.

Quindi cerca i tuoi competitors, sia nella tua zona che in giro per il mondo, tra le tipologie di hotel che più di altre si avvicinano all’identità della tua struttura.

Poi, una volta fatto questo, passa ai tuoi dati.
Qualunque strategia di lavoro ha bisogno di dati da analizzare.

È importante capire cosa chiede il tuo pubblico, e cosa si aspetta di trovare sulla tua pagina Facebook. Quindi pensa a quali aggiornamenti potrai dare, e come gestire al meglio le interazioni. Sarà anche un modo per iniziare a trovare idee e spunti.

Le migliori pagine Facebook di hotel

Queste sono quelle che ci hanno colpito maggiormente, ma non è detto che debbano fare lo stesso effetto su di te.

Una cosa però è certa: ognuna delle pagine che andremo a mostrarti ha alcune interessanti caratteristiche che potrai utilizzare come spunto.

Ad esempio quella del Four Seasons Hotel di New York usa immagini molto ricercate, ma soprattutto coerenti l’una con l’altra, come tonalità, filtro e colori, per dare l’idea di un hotel di lusso.

Non si limitano a dire quante stanze ha l’hotel, ma raccontano una vera e propria esperienza di viaggio.
Altro ottimo esempio di gestione di una pagina Facebook è quello offerto dal Kimpton Hotels & Restaurant di San Francisco.

In questo caso, l’attenzione va rivolta soprattutto alla creazione di una comunità.

Infatti, chi gestisce la pagina risponde a tutti i commenti, cercando di creare un’interazione con i fan.
E come già saprai, Facebook premia chi sa mantenere alto l’engagement sulla pagina.

Ultimo esempio che ti consigliamo di guardare è il Room Mate Hotel di Madrid.

Qui i contenuti sono creati con particolare attenzione.
Non sono solo ben curati, ma anche divertenti.

E questo aiuta a spingere il nome della struttura, naturalmente, ma soprattutto a definire meglio, e in modo più efficace, l’identità dell’hotel.

Vengono utilizzati anche molti video, poi veicolati sia su Facebook che caricati sul profilo Youtube.
Per quanto riguarda l’Italia, è impossibile non citare il Mirtillo Rosso Family Hotel, l’unico luogo al mondo dove è sempre Natale.

Grazie a Facebook la struttura raggiunge un target ben preciso, composto da genitori che viaggiano con bambini da 0 a 12 anni.

Ottima anche la narrazione fotografica, sempre rivolta a creare curiosità.

Obiettivi raggiungibili con la pagina Facebook

Obiettivi raggiungibili con la pagina FacebookQuando si inizia a lavorare sulla pagina Facebook della propria struttura è necessario fare attenzione a quali obiettivi si vogliono raggiungere.

Senza prima definirli, è inutile fissare una strategia.

Grazie alla pagina Facebook una struttura può raggiungere e soddisfare tre obiettivi:

1. Customer care
2. Customer service
3. Customer satisfaction

Questo significa anche che la fan page può essere utilizzata per portare l’utente al booking, e quindi a prenotare.

Ma andiamo a vedere con maggiore attenzione cosa significano questi obiettivi.

1. Customer Care

Per “customer care” si intende letteralmente “cura del cliente”.

Con questo processo si fa riferimento a tutta la fase che precede la vendita, ovvero la relazione tra utente e azienda, dove vengono richieste informazioni e l’hotel cerca di capire che persona ha davanti, per proporgli l’offerta più giusta per le sue esigenze.

Questo può avvenire, nel caso di Facebook, con una buona profilazione del pubblico, grazie alle campagne pubblicitarie.

2. Customer Service

Si tratta del supporto al cliente, quando questo chiede informazioni.

È lo step successivo al Customer Care.

Le risposte devono essere fornite in tempi rapidi, e in questo Facebook ci aiuta molto grazie a commenti diretti o messaggi privati.

L’ideale è portare il cliente a prenotare sul booking della struttura.

Per fare questo, la risposta deve essere esauriente e completa, oltre che veloce. Spesso, chi usa Facebook lo fa proprio perché desidera ricevere una risposta diretta, in un tempo breve.

Altrimenti sarebbe passato tramite l’email.

3. Customer Satisfaction

Questa arriverà al termine di tutto.

Dopo che l’ospite sarà tornato a casa, al termine delle vacanze.

In questa fase racconterà come è stata la sua esperienza presso la tua struttura, nei modi e nei tempi che preferisce.

Tu, caro albergatore, una volta fatta la scelta da parte dell’ospite, non puoi farci granché.

L’unico consiglio che posso darti è di lavorare bene, i risultati (che su Facebook si traducono in stelline e recensioni positive) non tarderanno ad arrivare, vedrai.

Il calendario editoriale

Il calendario editorialeE’ facile trovare qualcosa da dire quando l’hotel è aperto.

Meno facile, quando invece è chiuso.

Ma non è comunque un buon motivo per lasciar morire la tua pagina Facebook.

Quindi, il piano editoriale andrà previsto sia per la stagione estiva, perché non è sufficiente mostrare foto del buffet di Ferragosto ma è necessario anche trovare cose interessanti da dire che contribuiscano a creare il racconto del tuo hotel, che durante i mesi di chiusura.

Se non hai tempo o modo per fare tutto questo, il mio consiglio è di rivolgerti a un buon Social Media Manager, che ti aiuterà a dare una continuità nella tua pubblicazione di contenuti, anche quando le cose da dire non sembrano essere tante.

Se ti stai chiedendo: ma perché dovrei pubblicare su Facebook se la mia struttura è chiusa?

Detto fatto: perché terrai informati i tuoi potenziali ospiti, comunicando loro che anche se sarai chiuso ma che potranno comunque prenotare.

E poi potrai aggiornarli sulle aperture.

In questo caso non è fondamentale pubblicare con la stessa frequenza dei periodi di apertura, ma sarà sufficiente un post a settimana, per mantenere un po’ di engagement e, perché no, ottenere qualche prenotazione.

Cosa pubblicare

Tra gli elementi più interessanti che potrai pubblicare ci sono i video emozionali, per mostrare la location, ma anche le immancabili foto dei piatti, con il ristorante o la colazione.

Non c’è niente di meglio per sollecitare le reazioni dei fan.

Lo stesso vale per paesaggi, panorami, tetti e cupole.

Anche le immagini di eventi e feste funzionano sempre.

Ma anche qualunque altro genere di manifestazione si svolga nella tua struttura.

Non possono poi mancare le foto dello staff, saranno un modo di celebrare le persone che lavorano con voi e allo stesso tempo, di raccogliere qualche commento e like da parte di chi li conosce o di chi è stato in vacanza da te.

E poi c’è il capitolo “informazioni utili”, quindi suggerimenti di viaggio o qualche curiosità sul luogo in cui si trova il tuo hotel.

Errori da evitare

Come in tutte le cose, ci sono le buone pratiche e quelle sconsigliate. In questo paragrafo ti parlerò degli errori da evitare.

Per prima cosa, non postare troppo.

È facile farsi prendere la mano, ma evita di pubblicare più di un post al giorno, a me che tu non voglia fare la parte dello spammer.

Allo stesso modo, evita anche i post duplicati, non ripubblicare qualcosa che hai già pubblicato e non condividere lo stesso post che hai già pubblicato su qualche altro social.

Evita anche di pubblicare cose che non c’entrano nulla con il tema del tuo hotel.

Darai alle persone la sensazione di trovarsi nel posto sbagliato.

Non essere troppo monotematico, ma anzi, cerca di creare un piano editoriale il più possibile vario.

Che dici, ti abbiamo dato qualche suggerimento per gestire al meglio la pagina del tuo hotel?

Scrivici nei commenti e facci sapere!

A presto.

Giovanni

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta sempre aggiornato con Revenue su Misura!

Lasciaci il tuo nome e il tuo indirizzo email e per non perderti le principali novità dal mondo del revenue management.

Niente spam ma SOLO INFORMAZIONI UTILI a migliorare i tuoi ricavi e non avere mai più camere vuote!